Il magazine di ALittleMarket Italia

Torino e Firenze: due eventi di successo !

pubblicato il 8 ottobre 2014 da in gli eventi ALM, La comunità ALM
2incontri
Gli incontri regionali targati A little Market continuano e settembre è stato un mese molto proficuo! Due sono gli eventi che si sono svolti, iniziamo a raccontarvi il primo, I fiori all’occhiello nell’e-commerce, organizzato dalla bravissima rappresentante regionale Lisa Di Sabato dello shop Piccole cose domenica 14 settembre a Torino.
Les tags : , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Save the date: 14 settembre a Torino

pubblicato il 3 settembre 2014 da in gli eventi ALM, La comunità ALM

Magazine

Ve ne avevamo parlato ai primi di luglio ma nel frattempo un’intera estate è trascorsa… Quindi eccoci qui a ricordarvelo !

Il 14 settembre prossimo verrà organizzato a Torino, presso la location creativa del MAI GAD Cucito Condiviso ( Via Andreis 18/D, Torino ), l’incontro regionale organizzato da Lisa dello shop di Piccolecose. (altro…)

Les tags : , , , , , , , , ,

A little Market e Cosebelle Magazine

pubblicato il 18 giugno 2014 da in I creatori di ALM, I prodotti di ALM, La comunità ALM

cosebelleMAG
 

Chi di voi non conosce l’incantevole magazine Cosebelle ?

Fwd   Foto  Re  articolo su alittlemag.it   monica alittlemarket.it   Posta
Siamo certe che siete in molte a conoscerlo, entriamo quindi nel vivo e scopriamo chi c’è dietro a questo singolare magazine online.

(altro…)

Les tags : , , , , , , , , , ,

Da creatrice a creatrice: PiccoleCose

pubblicato il 17 settembre 2013 da in I creatori di ALM, I prodotti di ALM, La comunità ALM


Questa settimana, per la rubrica Da Creatrice a Creatrice, Claudia ha intervistato per noi una super artista a cui piace sperimentare tutto: dalla scrittura di libri per l’infanzia al cucito creativo! Ecco a voi

PICCOLECOSE

Lisa è una grafica con molti interessi: disegnare, dipingere con gli acquerelli, la fotografia , la scrittura creativa(recentemente ha pubblicato il suo primo libro per ragazzi “Se un bruco e una giraffa”), e il cucito creativo. Apprese le basi dalla madre, comincia un anno fa a realizzare le sue Piccole Cose, tra le quali risaltano sicuramente i pupazzi imbottiti, sui quali racconta “la cosa che mi diverte di più è realizzare softie toys e conferire loro una personale caratterizzazione.”

Come nasce l’ideazione delle tue Piccolecose?

Ognuna delle mie creazioni nasce da un’intuizione o da un’idea che prende sempre ispirazione dalle piccole cose di tutti i giorni: a volte basta una lunga passeggiata o semplicemente prendere il tram e osservare quello che mi circonda per cogliere spunti preziosi da cui attingere. Più in generale credo di essermi avvicinata e appassionata al cucito creativo prima per curiosità e poi per necessità. Con il cucito creativo ho scoperto un piccolo mondo fantastico e colorato in cui riesco a riunire tutto quello che mi piace fare: dal mio lavoro di grafico alla fotografia e al disegno fino  alla scrittura creativa per l’infanzia. Tutte queste cose rientrano in ogni fase della lavorazione di ciascun oggetto: l’ideazione di un personaggio di stoffa, il bozzetto su carta, la realizzazione del cartamodello con i programmi di grafica e il “set fotografico” per il blog e il negozio. Questo mi gratifica e allo stesso tempo mi tiene sempre in costante allenamento creativo!

Visitando il tuo blog mi sono piaciute molto le foto di dettagli, quanto sono importanti in una creazione?

Se mi chiedessi di  scegliere tra una torta con la panna e una con panna e ciliegina in cima sceglierei senza dubbio quest’ultima! Non amo la precisione a tutti i costi e apprezzo le piccole imperfezioni tipiche delle creazioni realizzate a mano, ma non posso fare a meno di curarne ogni minimo dettaglio! Scelgo attentamente la palette dei colori da usare e il tipo di stoffa, e, soprattutto, mi diverte molto decorare la creazione finita, a volte anche solo una luccicante paillette o una perlina possono conferire quel tocco in più che rende una creazione unica e speciale.

Nell’ handmade l’unicità è…

L’essenza stessa dell’oggetto fatto a mano, soprattutto se pensato e personalizzato secondo i propri gusti e quelli della persona a cui è destinato. Recentemente mi è stato chiesto di realizzare una delle mie bamboline a collana, Le + piccole, in versione ballerina per un regalo destinato a una piccola danzatrice. E’ stato divertente conferirle una caratterizzazione personale, dal colore dei capelli a quello del tutù ed è stato appagante scoprire successivamente quanto le sia piaciuto possedere un oggetto unico e pensato apposta per lei!

Descrivi il tuo stile in tre parole

Colorato, giocoso e spensierato.

Quale ritieni sia il valore aggiunto di un oggetto fatto a mano
Sono tanti i valori che spingono ad apprezzare e scegliere un prodotto fatto a mano rispetto alle produzioni di serie e industriali, primi
fra tutti sono l’originalità e l’unicità. Non a caso il concetto di oggetto fatto a mano è spesso associato alla qualità e alla riscoperta delle tradizioni e, inoltre,  ci sono da mettere in conto le abilità, la tecnica e la manualità di chi lo realizza, che fanno  dell’oggetto realizzato a mano una vera e propria forma d’arte.

>> Lo shop di PICCOLECOSE su A Little Market <<
>> La sua pagina FACEBOOK <<

Les tags : , , , ,